CARATE E’ NOSTRA


MARTEDì 24 LUGLIO ALLE 20:30 E’ CONVOCATO IL CONSIGLIO COMUNALE A CARATE BRIANZA.

APPUNTAMENTO IN PIAZZA DAVANTI AL COMUNE:

RIFONDAZIONE COMUNISTA, INSIEME ALL’IdV e ALLA SOCIETA’ CIVILE, E’ MOBILITATA PER CHIEDERE A SINDACO E GIUNTA DI DIMETTERSI. 

 

“La compiuta valutazione dei fatti descritti, consente di inserire le  condotte contestate in un diffuso sistema di illegalità, che presenta, come  dato comune, l’asservimento della funzione pubblica all’interesse privato. Si è avuto modo di riscontrare veri e propri comitati di affari, costituiti tra imprenditori e operatori del settore immobiliare, che hanno determinato  in loro favore le scelte della P.A., attraverso l’intervento di funzionari  corrotti.”

L’estratto dell’ordinanza del GIP è chiaro.

E’ “Carate Nostra”: 6 arresti e un mare di tangenti.

Vuoi il cambio di destinazione dell’uso? Corrompi, paghi e ti lascio cementificare. Ecco il Bricoman di Via Marengo, il mostro che vedi dalla Valasina, ecco Via Padova, Piazza Risorgimento e altri terreni: totale 1 milione di euro di tangenti.  Il pgt del Comune di Carate Brianza scritto dalla cooperativa di imprenditori e politici. Politici, ex politici, imprenditori e faccendieri decidevano le aree oggetto del cambio di destinazione d’uso:  le tangenti fioccavano e ci scappava il morto in odor di mafia.

I signori del cemento, i signori delle agenzie immobiliari governano Carate Brianza mentre sullo sfondo vediamo la criminalità organizzata.

Come per le dimissioni di Brambilla così per la vicenda Altobelli Rifondazione Comunista ha rivendicato chiarezza per un terreno e un cantiere da tempo sotto la lente di ingrandimento della Magistratura. Lo abbiamo fatto con una pagina facebook, con comunicati e con posizioni chiare e nette (*).

Abbiamo condotto la nostra battaglia ed ora nell’attesa che la Magistratura faccia chiarezza continueremo ad essere vigili.  Abbiamo deciso con altre forze politiche, con la società civile caratese, con i tanti cittadini indignati  di dare vita ad un Comitato cittadino “Chiediamo le dimissioni della Giunta e del Sindaco”.

Il sit in davanti alla Giunta comunale, la petizione cittadina per le dimissioni del Sindaco, sono le prime occasioni di mobilitazione e tante altre ne seguiranno nelle prossime settimane.

Chiediamo ora che il Consiglio comunale di Carate Brianza e la Giunta guidata da Marco Pipino siano sciolti per infiltrazioni di una lobby del cemento e degli affari.

Invitiamo i cittadini caratesi e non, i brianzoli che vivono pgt che saccheggiano il verde, che servono interessi privati e magari mafiosi a presidiare il Consiglio comunale straordinario previsto Martedi 24 Luglio alle ore 21.

Annunci
Contrassegnato da tag , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: