2 GIUGNO – FESTA DELLA REPUBBLICA, QUELLA VERA


Ieri (01.06.2013) i Giovani Comunisti erano in piazza a Monza, in via Buonarroti, per denunciare (vedi volantino) il servilismo degli ultimi governi delle larghe intese, Monti e Letta. Hanno imposto tagli alla spesa sociale minacciando la scuola e la sanità pubbliche, e soprattutto bloccando la ripresa economica del paese, con un’unica giustificazione “ce lo chiedono i mercati”. Intanto però hanno fatto lievitare le spese militari, perche “che lo chiede la NATO”. Hanno mantenuto i finanziamenti alle scuole private, perchè “lo chiede il Vaticano”. Eppure la Costituzione dice che la Repubblica si fonda sul lavoro e non sugli eserciti. Dice che la sovranità appartiene al popolo e non alla NATO, né alla BCE, né alle monarchie ecclesiastiche. Dice che l’Italia ripudia la guerra. Dice che la libertà d’impresa è posposta alle esigenze sociali dei lavoratori.
Noi non vogliamo più una politica così debole di fronte ai poteri forti da rinunciare all’applicazione della Costituzione.
La Repubblica che i vari Letta, Monti, Napolitano, Belusconi, i vari PD e PdL, la Lega e l’UDC hanno costruito non è la Repubblica della Costituzione. La loro è la Repubblica che sfila sotto gli sguardi dei più potenti con una parata militare. La nostra Repubblica è quella che nel referendum del giugno ’46 ha trionfato sulla Monarchia, foriera di rigurgiti fascisti, per regalarci la nostra bella e inattuata Costituzione. La loro Repubblica, la loro sfilata, il loro orgoglio nazionale è la maschera che nasconde un paese che soffre ogni giorno le difficoltà della crisi, che viene messo in cassaintegrazione, che viene licenziato, che non trova lavoro, che non riesce a pagarsi gli studi, che perde la casa. La Repubblica che noi vogliamo costruire avrà al centro l’uomo e il lavoro, nell’uguaglianza, nella giustizia sociale, nella libertà che sono dichiarate nella Costituzione e che nessun Governo Italiano ha mai voluto realizzare.

Banchetto Via Foscolo 1 Giugno 2013

Giovani Comunisti Monza e Brianza – RivoltiaMonza Giovani Comunisti

Annunci
Contrassegnato da tag , , , , , , , , , ,

One thought on “2 GIUGNO – FESTA DELLA REPUBBLICA, QUELLA VERA

  1. Giuseppe Poliani ha detto:

    Serve oggi più che mai e per un lungo futuro UNITA’ di intenti e di azione con tutte le altre forze di opposizione vera a questo sistema che pensa di poter riavviare la crescita e risolvere i problemi sociali solo facendo delle leggi fiscali o elettorali. Occorre invece cambiare il modo di pensare non solo dei lavoratori ma anche degli imprenditori: non più imprese solo per il profitto competitivo ma solo imprese per il sociale. Il ruolo sociale delle imprese e massicci investimenti pubblici sono la via unica per una ripresa nuova, alternativa e di lungo periodo. Il capitalismo come finora ha sguazzato nell’occidente e come vorrebbero ritornasse in auge gli imprenditori di oggi è finito e la ripresa come la pensano loro non ci sarà più. Non si può crescere all’infinito e la globalizzazione oggi si rivolta contro chi l’ha causata ed i paesi emergenti chiedendo equità e giustizia.
    Vi invito ad essere uniti con le altre forze di opposizione politica per una rinascita della sinistra in vista delle prossime elezioni europee del 2014.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: