Archivi tag: m5s

25 aprile 2015


Muggiò Città@perta

Come si comportano nel mondo i nostri antifascisti (o presunti tali) e tutti gli altri che mai lo sono stati.

Il caso ucraino.

Rinchiusi, circondati, braccati. Stanati come si fa con le api, allontanandole col fumo e col fuoco dal proprio alveare. Peccato che l’alveare è un palazzo di 5 piani con le uscite sbarrate da un’orda di neofascisti e neonazisti ucraini, armati con spranghe e pistole.

incendio sindacato odessaCon l’incendio della Casa dei Sindacati ad Odessa la nuova Ucraina si macchia di un crimine efferato, non solo per la strage umana commessa – decine di morti, di tutte le età, donne e uomini, ardono vive – ma anche per la scelta del luogo da assaltare. Un luogo democratico, vivo, sede dei lavoratori, un luogo identico a quelle Case del Popolo bruciate dalle squadracce fasciste italiane nei decenni bui della storia italiana.

Il governo ucraino, nato dal golpe filoamericano ed europeista, formatosi…

View original post 530 altre parole

Contrassegnato da tag , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Italicum: una legge per pochi, un disastro per il Paese


berlusconi-e-renzi
La nuova legge elettorale proposta da Renzi è la realizzazione delle prospettive istituzionali di Berlusconi: meno democrazia, bipolarismo senza dialettica, alternanza svuotata di contenuti.

Lo sbarramento all’8% consegna il Parlamento nelle mani di quei partiti già responsabili delle disastrose manovre degli ultimi anni. Non sarà rappresentata la volontà degli italiani ma solo le idee di PD, Forza Italia e 5 Stelle.
Il premio di maggioranza del 52-60% dei seggi legittima il governo di partiti di minoranza. Questa è la fine di ogni dialettica politica e apre a scenari molto pericolosi.

Di fatto i due partiti principali si alterneranno i ruoli di governo ed opposizione, in assenza di posizioni realmente critiche e alternative. Si riproporranno le politiche recessive dei governi delle larghe intese, fatte prima da PD, poi dal PdL.

Preoccupa che Renzi abbia scelto come interlocutore Berlusconi, ormai condannato in via definitiva, rendendolo nuovamente protagonista dello scenario politico. 
Il PD ha scelto Forza Italia. Berlusconi ha scelto Renzi.

Tu scegli qualcosa d’altro. Preparati a votare per un’alternativa!

Contrassegnato da tag , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: