Archivi tag: Marco Fraceti

Tre per tutti – Luglio con i Giovani Comunisti


10470885_526940180767381_3610811123455732316_o

Contrassegnato da tag , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

WFDY – Sui tentativi di intervento militare diretto in Siria


La Federazione Mondiale della Gioventù Democratica (WFDY, ndr) condanna fortemente gli sviluppi militari e politici imperialisti volti ad un intervento militare diretto contro lo Stato sovrano della Siria. La WFDY riafferma la sua posizione: siamo contro ogni intervento militare o d’altri mezzi contro il popolo siriano.

Con grande inquietudine abbiamo assistito nelle ultime due settimane a una mobilitazione degli Stati Uniti e dei loro alleati della NATO, dell’UE, della Gran Bretagna, della Turchia, dei Paesi del Golfo, ecc…, nell’appellarsi a un intervento militare immediato e diretto in Siria sotto il pretesto di accuse ben orchestrate sull’utilizzo di armi chimiche. La storia recente ci ha molto ben insegnato come questi pretesti sono facilmente fabbricati o utilizzati per giustificare i crimini dell’imperialismo moderno.

Il seme di guerra che gli imperialisti hanno posto in Siria sta generando un grave pericolo di scontri più ampi nella regione del Medio Oriente e del Mediterraneo orientale, travolgendo tutti i popoli della regione. Già ora la guerra in Siria si riflette in Libano e l’implicazione di molti altri Paesi limitrofi è più che possibile.

Più di due anni sono passati dall’inizio dell’intervento in Siria, da parte delle potenze imperialiste, capeggiato da Statti Uniti, Turchia, Arabia Saudita, Quatar e ovviamente Israele. L’intervento in corso consiste nel rifornimento dell’opposizione di armamenti, denaro, e a inondare il paese di estremisti.
Tutto ciò ha deformato e utilizzato le domande di riforme del popolo siriano in una guerra imperialista sostenuta a beneficio dei monopoli internazionali grazie all’indebolimento del Paese. Questi conducono i popoli alla guerra e alla morte, mentre le risorse naturali e lo sviluppo dei loro Paesi vengono derubati. Lo scopo è di indebolire il ruolo e la lotta di questi Paesi contro l’avidità delle potenze imperialiste, ciò di cui siamo stati testimoni, sotto forme differenti, in Palestina, Libano, ecc….

Ora, l’imperialismo è pronto a internazionalizzare lo spargimento di sangue, hanno iniziato in Siria e la sola risposta del movimento antimperialista è: giù le mani dalla Siria!

La Federazione Mondiale della Gioventù Democratica si appella a tutti i movimenti antimperialisti giovanili del mondo a unire le lotte con i movimenti popolari e in difesa della pace nei propri Paesi, richiedendo la fine immediata di ogni aggressione contro la Siria. Una volta di più vogliamo chiarire la nostra posizione per cui il popolo siriano come i popoli della regione nel loro insieme possano decidere il proprio avvenire, fuori dai meccanismi imperialisti, in favore della gioventù e del popolo.

hands_off_syria2

Articolo originale: http://www.wfdy.org/2013/08/30/on-the-intentions-for-direct-military-interventions-in-syria/#more-1130

Contrassegnato da tag , , , , , , , , ,

Solidarietà a Marco Fraceti e all’Osservatorio Antimafia Monza e Brianza


Esprimo piena solidarietà a Marco Fraceti, Direttore dell’Osservatorio Antimafie di Monza e Brianza e oggetto di una notifica di denuncia per diffamazione a mezzo stampa da parte di un dirigente di Italiana Costruzioni. Si querela Fraceti, anima del movimento antimafia brianzolo, si querelano l’ex Direttore del Cittadino di Monza e Brianza Luigi Losa e i giornalisti Monica Bonalumi e Federico Berni. Con la terza querela per diffamazione si intende colpire e consegnare al silenzio Fraceti e l’Osservatorio Antimafia. Si cerca di stroncare sul nascere un antimafia sociale attivo nel Forum dell’Antimafia del Nord tenutosi a Desio, svezzatosi a Cinisi e capace di raccogliere consensi e interesse. Si intende inviare un segnale forte alla stampa locale e al Cittadino affinché prevalga la disinformazione o il silenzio, fedele alleato dei signori di lobby e mega appalti. Rispondiamo alla nuova querela per diffamazione, rispondiamo a Italiana Costruzioni, a Cannarozzo, a Infrastrutture Lombarde, ai loro enormi affari con la trasparenza e bellezza delle nostre idee. Respiriamo a pieni polmoni il vento che scuote la Brianza in una fase di partecipazione e cambiamento. Leggiamo Briangheta, approfittiamo di tutte le occasioni per visitare le mostre dedicate a Peppino Impastato, parliamo di mafie e legalità e rinnoviamo con maggior forza il nostro impegno per una Brianza che deve cambiare.
Con il coraggio e le idee di Peppino noi continuiamo…

Stefano Forleo, Segretario PRC Monza e Brianza.

Contrassegnato da tag , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Una settimana – Cinque anni


I candidati in città – Terza settimana:

1 – Lunedì 30 aprile,  8.15-12.00, POSTE CENTRALI
2 – Martedì 1 maggio, in mattinata al CAROBBIOLO coi sindacati, al pomeriggio a Pioltello coi lavoratori in lotta.
3 – Giovedì 3 maggio, al mattino, in CENTRO
4 – Venerdì 4 maggio, al mattino al MERCATO DI CEDERNA
Inoltre mercoledì 2, in sala Maddalena, dalle ore 21.00, sarà con noi Paolo Ferrero, per presentare il progetto politico della Federazione della Sinistra, coniugato nella politica brianzola e monzese.

Questa è l’ultima settimana di campagna elettorale, una tra le tante passate per le strade e le piazze di questa città in questi anni.

Domenica 6 e lunedì 7 sarete chiamati a esprimere una preferenza che segnerà il futuro di Monza.

Vi chiediamo di aiutarci a portare finalmente in consiglio comunale quelle battaglie che da cinque anni conduciamo in città per il bene comune, per il patrimonio pubblico, per l’ambiente urbano, per il lavoro e il reddito indiretto, per il diritto allo studio……

Date una preferenza per portare in consiglio comunale studenti, precari, impiegati, operai, cassintegrati. Il solo modo di vincere l’antipolitica è offrire sostegno a chi fa politica non per professione, ma per convinzione, per ostinazione, per dignità. In pagamento – e non è poco – soltanto le lotte vinte.

Date a Monza un’alternativa, votando Scanagatti. Insieme dateci forza, per far pesare all’interno della coalizione di centrosinistra, le specificità del nostro programma, per far sì che che l’alternativa diventi cambiamento reale, che la nostra città diventi Un’Altra Monza.

 VOTA FEDERAZIONE DELLA SINISTRA – NOI UN’ALTRA MONZA

per 
ROBERTO SCANAGATTI SINDACO
Contrassegnato da tag , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Candidati nei quartieri-Seconda Settimana


Come da sempre, in questi 5 anni di opposizione la Federazione della Sinistra vive la politica in città, nei quarteri, tra i cittadini e i lavoratori. Insomma dove i problemi sono reali e non rappresentati.
In linea con questa concezione della politica i candidati della FdS-NuM ascolteranno e si presenteranno ai cittadini con le loro idee e il loro programma in giro per le strade e le piazze di Monza.
Questa settimana continua la nostra presenza in città:

  1. LUNEDI’ 23 APRILE DALLE 9.00 ALLE 12.00 POSTE CENTRALI
  2. GIOVEDI’ 26 APRILE DALLE 9.00 ALLE 12:00 MERCATO BIOLOGICO DI VIA CALATAFIMI, SAN GIUSEPPE
  3. VENERDI’  27 APRILE DALLE 7.30 ALLE 9.00 STAZIONE FFSS
  4. SABATO 28 APRILE DALLE 14.00 ALLE 18.00 PIAZZA TRENTO E TRIESTE
  5. DOMENICA 29 APRILE DALLE 9.00 ALLE 12.00 SAN ROCCO, di fronte alla chiesa (con aperitivo in piazza!)
    Parteciperà il candidato sindaco Roberto Scanagatti. 

Invitiamo inoltre tutti i nostri simpatizzanti ed elettori a partecipare alle altre iniziative di questa settimana:
MONZA BENE COMUNE, Martedì 24, ore 21.00, Sala Maddalena, via Santa Maddalena 7
LA CANOTTIERA DI BOSSI, Venerdì 27, ore 18.30, Spazio Bressan&Meg, via Zucchi 28

Contrassegnato da tag , , , , , , , , , , , , , , ,

La Canottiera di Bossi – Marco Belpoliti con FdS-Noi un’altra Monza


Marco Belpoliti presenta il suo nuovo libro “LA CANOTTIERA DI BOSSI”, in un’occasione di approfondimento politico promossa e organizzata dalla Federazione della Sinsitra-Noi un’altra Monza

Umberto Bossi è il politico dei gesti: il dito medio, le corna, il pugno e l’avambraccio, la pernacchia, o la famosa canottiera sfoggiata su una spiaggia della Sardegna nel 1994, e più volte esibita in luoghi pubblici. Marco Belpoliti si chiede perché il capo leghista esibisca comportamenti tanto provocatori, rompendo una tradizione di stile misurato dei politici italiani della Prima Repubblica. Perché Bossi è un “vitellone”, come Alberto, il personaggio del celeberrimo film di Fellini. Il leader leghista, futuro capo di partito e ministro, non ha neanche terminato gli studi né ha rivelato particolari attitudini, salvo poi diventare, nelle opinioni dei seguaci ed elettori, e persino uomini di cultura, un genio della politica. Com’è stata possibile una tale trasformazione? L’autore rilegge Bossi attraverso i suoi gesti, esplorandone l’origine e il significato, mostrando come il suo eloquio e i suoi atteggiamenti abbiano profondamente condizionato il comportamento morale dei politici e degli italiani in genere. Da queste pagine viene fuori più un cantante rock che un capo di partito, più un predicatore scomposto che non un sottile tessitore: un ragazzotto di paese che arriva in Parlamento e incarna quello che Sciascia chiamava “l’eterno Fascismo italiano”, acquattato nel grembo stesso della provincia, al Nord come al Sud, e di cui la nostra cultura è impregnata; fa parte di noi, per quanto ce ne distanziamo, lo rinneghiamo, cerchiamo di strapparcelo di dosso. Attraverso la “fenomenologia di un capo”, Belpoliti ci fa ancora una volta il racconto dell’identità cruda del Bel Paese. Marco Belpoliti, saggista e scrittore, ha pubblicato presso Guanda Il tramezzino del dinosauro, Il corpo del Capo, Senza vergogna e Pasolini in salsa piccante. Ha curato le opere di Primo Levi ed è autore di diversi libri: Settanta, Crolli, La prova, Diario dell’occhio, La foto di Moro. Curatore della rivista-collana Riga (Marcos y Marcos), insegna all’Università di Bergamo. Collabora a “La Stampa” e a “L’Espresso”. È condirettore di http://www.doppiozero.com <http://www.doppiozero.com/&gt; .

Contrassegnato da tag , , , , , , , , , , , , , , , ,

I candidati nei quartieri – Prima Settimana


Come da sempre, in questi 5 anni di opposizione la Federazione della Sinistra vive la politica in città, nei quarteri, tra i cittadini e i lavoratori. Insomma dove i problemi sono reali e non rappresentati.
In linea con questa concezione della politica i candidati della FdS-NuM si presenteranno ai cittadini con le loro idee e il loro programma in giro per le strade e le piazze di Monza.
Ecco i primi appuntamenti di questa settimana (seguiranno aggiornamenti):

  1. MERCOLEDì 18 APRILE DALLE 9:00 ALLE 12:00 MERCATO SAN FRUTTUOSO
  2. GIOVEDì 19 APRILE DALLE 9:00 ALLE 12:00 MERCATO del CENTRO (PONTE DEI LEONI)
  3. VENERDì 20 APRILE DALLE 9:00 ALLE 12:00 MERCATO CEDERNA
  4. SABATO 21 APRILE DALLE 14:00 ALLE 18:00 PIAZZA DUE MARTIRI (EX UPIM)

Invitiamo inoltre tutti i nostri simpatizzanti ed elettori a farsi promotori attivi del cambiamento contribuendo alla nostra attività, alla nostra propaganda e alle nostre decisioni. Comincia partecipando alla riunione settimanale del comitato in appoggio alla lista Federazione della Sinistra-Noi un’altra Monza, mercoledì 18 alle ore 21.00, presso la sede di Via Borgazzi 9.

Contrassegnato da tag , , , , , , , , , , , , , , , , ,
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: