Archivi tag: nazisti no grazie

La Resistenza non è finita!


YBrL0mt
Storicamente, in concomitanza di crisi economiche e culturali, la barbarie fascista tenta di riaffiorare dal pantano in cui è stata relegata dalla storia. Oggi più che mai è necessario riaffermare quei valori che hanno spinto uomini e donne a combattere i regimi nazifascisti, sovente sacrificando la loro giovane vita, al fine di conquistare la libertà. 

Vietato abbassare la guardia! 

Il morbo fascista non è stato definitivamente debellato il 25 Aprile 1945, ma continua a serpeggiare nella nostra società in declino. Gli antifascisti e i democratici non possono più permettersi di limitare la lotta antifascista a sporadiche iniziative culturali, occorre scendere in campo con decisione. In quest’ottica noi Giovani Comunisti abbiamo dato primogenitura alla decisa proposta di vietare ai neofascisti l’utilizzo di strutture e spazi pubblici per propagandare idee in antitesi con la Costituzione antifascista tramite modifica del Regolamento Comunale del Comune di Monza.

Mesi dopo la presentazione della nostra proposta, approdata in Consiglio Comunale grazie ad un lungo percorso condiviso con ANPI, ANED e altre forze democratiche, siamo ancora in attesa che la mozione venga discussa e approvata. Ma, contrariamente a certe forze sedicenti democratiche che si mostrano immobili, noi non intendiamo rimanere indifferenti alle attività e alle provocazioni delle organizzazioni neofasciste nell’attesa che il lungo iter burocratico arrivi a compimento.

Numerosi sono gli impegni: in questa ottica sarà fondamentale la massima partecipazione alle iniziative che si terranno in ogni comune la mattina di Venerdì 25 aprile, al nostro spezzone (davanti Planetario di Palestro) nella grande manifestazione nazionale di Milano che partirà sempre il 25 alle ore 14 da Corso Venezia angolo Via Serbelloni per terminare come è tradizione in piazza Duomo e inoltre alla manifestazione antifascista indetta per martedì 29 aprile (concentramento alle ore 19 in piazza Oberdan) contro il corteo delle organizzazioni nazifasciste vergognosamente permesso dal Prefetto e dal Questore.

GIOVANI COMUNISTI MONZA E BRIANZA

Contrassegnato da tag , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

COSTITUITO IL COMITATO “MILANO 29 APRILE: NAZISTI NO GRAZIE!”


Riceviamo e pubblichiamo il comunicato stampa circa la nascita del Comitato “Milano 29 Aprile: nazisti no grazie!”.

MEMORIA ANTIFASCISTA

Milano, 29 gennaio 2014

COSTITUITO IL COMITATO
“MILANO 29 APRILE: NAZISTI NO GRAZIE!”

DEPOSITATA IN QUESTURA LA RICHIESTA
PER UNA MANIFESTAZIONE ANTIFASCISTA
IL 29 APRILE 2014 IN PIAZZALE SUSA

I rappresentanti di Memoria Antifascista e alcuni esponenti della sinistra milanese (tra gli altri la consigliera comunale Anita Sonego e il consigliere provinciale Massimo Gatti), che unitamente hanno dato vita al comitato “Milano 29 aprile: nazisti no grazie!”, hanno depositato in Questura, giovedì scorso 23 gennaio, la richiesta per una manifestazione antifascista da tenersi il prossimo 29 aprile in Piazzale Susa dalle 16 alle 24.

Come esplicitamente sottolineato nel documento costitutivo dello stesso comitato (che alleghiamo), con questo primo passo si intende impedire l’ennesimo sfregio alla città di Milano, Medaglia d’oro della Resistenza, rappresentato dalla lugubre parata nazista, con saluti romani e croci celtiche (un simbolo ormai riconosciuto per la sua aperta valenza istigatrice dell’odio razziale), preannunciata nelle vie di Città Studi proprio per il prossimo 29 aprile prendendo a pretesto l’anniversario della morte di Sergio Ramelli ed Enrico Pedenovi, a cui nel corso degli anni i promotori hanno anche voluto aggiungere la figura di Carlo Borsani, gerarca fascista e firmatario del Manifesto sulla razza, fucilato dai partigiani in Piazzale Susa il 29 aprile del 1945. Un appuntamento che nulla ha ormai a che fare con le legittime manifestazioni all’insegna del ricordo ma rappresenta ormai un esplicito atto di apologia del fascismo.

Per tempo si è dunque richiesto lo svolgimento di una manifestazione antifascista nella stessa piazza, richiesta volutamente avanzata a soli pochi giorni dal 27 gennaio, giorno in cui si ricordano le vittime naziste dell’Olocausto. La Questura di Milano ha dovuto prendere atto, non essendo stata in precedenza richiesta la stessa piazza per gli stessi orari e la stessa data. Gli aderenti al comitato “Milano 29 aprile: nazisti no grazie!” si tuteleranno anche legalmente circa questo loro diritto a manifestare il prossimo 29 aprile e si rivolgeranno pubblicamente al Sindaco di Milano affinché prenda posizione coerentemente con quanto più volte dichiarato.

Contrassegnato da tag , , , , , , , , ,
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: