Archivi tag: no alla variante monza

PRESIDIO AL CONSIGLIO COMUNALE DI MONZA


La giunta comunale di Monza per approvare in tutta fretta il piano regolatore ha convocato due consigli comunali:
Sabato dalle 10 alle 18
Domenica dalle 10 alle 18

La società civile monzese invita tutta la cittadinanza al

PRESIDIO

presso il consiglio comunale (Palazzo Comunale, Piazza Trento)

dalle ore 10.00 di Sabato 10 Marzo.

RESISTERE PER DUE GIORNI SI PUO’

Contrassegnato da tag , , , , , , ,

PRESIDIO NO TAV – NO PEDEMONTANA


NO TAV – NO PEDEMONTANA
NO ALLA VIOLENZA CONTRO IL TERRITORIO E L’AMBIENTE
SI ALLO SVILUPPO SOSTENIBILE CON LA PARTECIPAZIONE DELLE POPOLAZIONI
IN VAL SUSA STOP AL CANTIERE E RIPRISTINO DELLA LEGALITA’ E DELLA DEMOCRAZIA.

Le associazioni firmatarie dell’appello propongo di fare una iniziativa in solidarietà con le popolazioni colpite da opere faraoniche come la TAV in Val Susa e la l’autostrada Pedemontana. Opere che governo, banche, multinazionali delle “cosiddette grandi opere” e la criminalità organizzata vogliono fare a tutti costi, nonostante la grave crisi economica. Ogni giorno sentiamo i continui richiami che non ci sono i soldi per stipendi, salari e pensioni e che bisogna fare sacrifici; tuttavia lor signori le grandi opere le vogliono fare a costo di militarizzare il territorio e sospendere la democrazia come sta accadendo in Val Susa. In inchieste aperte nelle Procure di Torino e di Monza negli appalti in Val Susa sono coinvolte imprese legate alla ndrangheta e in Brianza, e sulla Pedemontana sono girate tangenti: arrivati a questo punto sarebbe opportuno che in attesa della conclusione delle inchieste si fermi tutto. Invece nella più totale illegalità questi signori vanno avanti sperperando denaro pubblico e legittimando criminalità e malaffare.
Inoltre, il faraonico progetto del tunnel costerà al nostro paese ben 15 miliardi di euro a fronte dei 5 miliardi datoci dalla CE, e che il medesimo fu progettato trentanni fa non tenendo conto di tanti fattori tra cui l’impatto ambientale devastante che genererà.
Alla luce, della crisi finanziaria, economica, occupazionale ed ambientale, riteniamo che soluzioni alternative possibili ci siano per collegare l’Italia con la Francia. Altresì, riteniamo che le risorse finanziare disponibili devo essere utilizzate per rilanciare e applicare il pacchetto 20-20-20; rilanciare gli investimenti per la manutenzione permanente del suolo, dei corsi dell’acqua, rilancio dell’agricoltura e in particolare quella montana e collinare Per tutto questo chiamiamo la popolazione brianzola, le forze politiche, sociali, e sindacali a dare un segnale importante di solidarietà e di richiesta collettiva di ripristino della legalità. Il territorio, l’ambiente, la salute e la Democrazia partecipata delle popolazioni sono beni comuni che vanno difesi ed estesi.

PRESIDIO
lunedì 5 marzo 2012
in largo Mazzini Monza ore 17:30

 

Contrassegnato da tag , , , , , , ,

Lotta alla variante del PGT – Commissione Urbanistica 29/02 e 02/03


Dopo la massiccia partecipazione della cittadinanza alla commissione urbanistica della scorsa settimana è sempre più evidente che:

Per un mese resistere si può!

Invitiamo quindi tutta la cittadinanza a far sentire la propria voce presenziando alla

Commissione Urbanistica
convocata per le ore 18.00 di  Mercoledì 29/02 e Venerdì 02/03
presso il Palazzo Comunale, in Piazza Trento

Non possiamo più aspettare. E’ tempo che si ascolti la voce dei cittadini, che finalmente reclamano il loro diritto di parola nella gestione della città.
E’ essenziale che i cittadini si facciano sentire e riportino al centro della politica i loro interessi.

RivoltiaMonza – Giovani della Federazione della Sinistra MB

Contrassegnato da tag , , , , , , , , , , ,

Lotta alla variante del PGT – Breve Prologo – Commissione Urbanistica 21.02.2012.


Commissione urbanistica 21-02-2012: L’assessore Clerici tranquillizza tutti sul fatto che nonostante la variante al PGT sia stata giudicata irricevibile dalla Regione non sarà rivoltata e ripubblicata, ma viaggerà comunque verso l’approvazione finale. Le proteste del Consigliere Viganò (Lista Città Persone), capillari, puntuali, complessive, inesorabili ci fanno sperare in una battaglia consiliare a ranghi serrati. Anche “il pubblico” (come ci chiamano loro) promette una buona partecipazione . I cittadini sono almeno una quindicina, provenienti da tante realtà dell’opposizione sociale. Di sotto fondo suona l’inno tedesco.*

Seguite sul nostro sito i prossimi appuntamenti pubblici per contrastare l’apporvazione della variante!

Per un mese resistere si può!

RivoltiaMonza – Giovani della Federazione della Sinistra

 

*Non una fuga in avanti della Merkel sul controllo dell’economia e della politica monzese, ma il nostalgico gusto musicale, almeno in fatto di suonerie del telefonino, del consigliere Marco Tognini (Lega Nord).
Contrassegnato da tag , , , , , , , , , ,

NON LA DEVONO APPROVARE! Basta consumo di suolo! No alla variante al pgt di Monza!


La variante al PGT prevede la cementificazione di tutte le aree verdi di cintura urbana e dei residui fazzoletti di terreno monzese non edificato. Nessuna progettazione sulle aree dismesse, nessun limite al consumo di suolo, nessun interesse agricolo e sociale.

Al centro degli interessi di PdL e Lega ci sono gli affari e poco importa della qualità dell’aria e della vita, della congestione del traffico, della stessa tenuta del tessuto urbano, dell’inglobamento di Monza in un’indistinta e immensa periferia del nord Milano. Prima il denaro, poi i cittadini: ormai la politica neoliberista ci ha abituato.

Le inchieste e gli arresti che girano intorno a personaggi più o meno immischiati nell’operazione edificatoria del Sindaco Mariani, rendono poi questi affari parecchio loschi.

Le procedure utlizzate in Consiglio Comunale (come le sedute in seconda convocazione senza numero legale) e le numerose defezioni della maggioranza in consiglio e in giunta reclamano di sospendere l’approvazione della variante e di rimandare decisioni così importanti alla prossima giunta. La forte opposizione alla variante e l’impegno dimostrato da un gran numero di persona tra comitati, associazioni, gruppi di cittadini e di compagni richiede infatti che quantomeno si passi dal giudizio degli elettori.

Noi, intanto, non si può aspettare. E’ tempo che si ascolti la voce dei cittadini, che finalmente reclamano il loro diritto di parola nella gestione della città. E’ essenziale che i cittadini si facciano sentire e riportino al centro della politica i loro interessi.

A maggio si voterà. Il consiglio ha tempo solo fino al 17 marzo, data della sua naturale decadenza, per approvare definitivamente la variante al PGT.

Fermiamo la loro corsa all’approvazione!

Per un mese resistere si può!

Raccogliamo quindi il pubblico invito di associazioni, comitati e del C.S. Boccaccio a presidiare i consigli comunali per portarvi l’esteso dissenso dei cittadini. Rilanciamo quest’invito, sperando nella più estesa partecipazione possibile.

Primo appuntamento, alla Commissione Urbanistica (aperta al pubblico), martedì 21-02-2012 alle ore 18.00, presso il Palazzo Comunale, in Piazza Trento. Lì capiremo la calendarizzazione delle sedute e cominceremo a prospettare una diffusa partecipazione alla nostra protesta. Non mancate.

RivoltiaMonza – Giovani della Federazione della Sinistra MB

Contrassegnato da tag , , , , , , , ,
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: